Il Progetto

Il servizio Numero Verde per le dipendenze, gestito dal C.E.A.R.T. - Coordinamento Enti Ausiliari Regione Toscana - ha ottenuto negli anni passati un largo consenso da parte della popolazione toscana e non, la quale ha usufruito del NUMERO VERDE per un primo supporto conoscitivo e informativo rispetto alle realtà di aiuto presenti sul territorio toscano.

L’installazione di questo servizio telefonico gratuito e permanente nel tempo è un prezioso canale informativo che permette di mettere in contatto l’utente con i servizi pubblici e del privato sociale preposti alla prevenzione, cura e reinserimento sociale delle persone con problemi di dipendenza. In questa prima fase (contatto), molto delicata per l’utente, viene garantita la totale privacy della persona mettendo di conseguenza l’utente nella condizione di chiamare liberamente senza la paura del giudizio.

Nato in seguito all’esperienza del progetto regionale “Campagna di sensibilizzazione per la prevenzione contro l’uso di sostanze stupefacenti e psicotrope”, attuato in collaborazione con i Servizi pubblici per le dipendenze, i servizi di Educazione alla Salute, il Ministero Istruzione Università e Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana, Area Comunicazione Multimediale Integrata regionale, il Numero Verde permette di raggiungere il mondo giovanile attraverso messaggi visivi, comprensibili ed efficaci per stimolare l’interesse alla conoscenza e all’attenzione sulle problematiche legate all’uso di sostanze stupefacenti e comportamenti assimilabili.

Con l’Accordo di Collaborazione tra Regione Toscana, CEART e Aziende USL Toscane, di durata triennale, approvato con deliberazione della Giunta regionale toscana n. 1245 del 5 dicembre 2016 e sottoscritto in data 16 febbraio 2017 è stato previsto al paragrafo “Informazione e Prevenzione”, l’impegno della Regione Toscana a promuovere e sostenere azioni di interesse regionali ormai consolidatesi negli anni e dimostratesi di comprovata efficacia nella informazione e prevenzione delle dipendenze quale è l’azione denominata “Un colore per amico: numero verde regionale per le dipendenze”.

Il progetto è stato rinnovato nel 2019 con delibera regionale 513/2019.

Finalità

La finalità del progetto è quella di informare e sensibilizzare le famiglie, i giovani e chiunque avesse bisogno, rispetto ai rischi e sui servizi territoriali competenti per la cura, prevenzione e riabilitazione di situazioni problematiche dovute alle dipendenza e pertanto di essere maggiormente visibile attraverso azioni di sensibilizzazione e ampliando le informazioni verso tutte quelle forme di dipendenza, uso, abuso da sostanze (anfetamine, eroina, cocaina, ectasy, acidi, lsd, metadone, funghetti, cannabis/hashish, alcol, altro..) e dipendenza senza sostanze (in particolare il gioco d’azzardo ma anche dipendenze da internet, dal social media e gaming), che negli ultimi anni si stanno diffondendo in modo dirompente nella nostra società.

Obiettivi e azioni

Il Numero Verde svolge un ruolo di coordinamento delle richieste telefoniche, di orientamento e di smistamento delle stesse alle diverse strutture pubbliche e del privato sociale, che sul territorio regionale si occupano di problematiche legate all’uso di sostanze stupefacenti e comportamenti assimilabili, favorendo così la presa in carico da parte dei servizi di quelle situazioni che richiedano un’attenzione più specifica. I principali obiettivi del progetto Numero Verde sono:

  • dare informazioni sugli effetti prodotti da ogni forma di dipendenza e sugli aspetti legislativi attraverso pubblicazioni, incontri, seminari;
  • orientare l’utente fornendo informazioni sui servizi pubblici e privati presenti sul territorio regionale attraverso un primo colloquio telefonico completamente gratuito e in piena garanzia della privacy dell’utente;
  • realizzare campagne di sensibilizzazione volte a far riflettere sulla tematica e a coinvolgere emotivamente il maggior numero di persone, soprattutto in un’ottica di prevenzione verso i giovani;
  • sostenere e facilitare un lavoro di rete fra i servizi: in questo modo il servizio telefonico diventa un tramite fondamentale che mette in contatto l’utente con le diverse realtà territoriali;
  • svolgere attività di formazione e di ricerca attraverso un monitoraggio costante del servizio offerto anche attraverso la proposizione all’utente di un questionario anonimo a garanzia della privacy.

Professionalità utilizzata

Il servizio prevede la presenza di operatori adeguatamente e costantemente formati su temi quali l’uso e abuso di vecchie e nuove droghe, legali ed illegali, e sulla dipendenza senza sostanza (Gioco d'Azzardo Patologico, dipendenza da internet, etc.), capaci di fornire risposte chiare e precise ed interloquire con le varie tipologie di utenza. Inoltre, attraverso un ascolto attivo, gli operatori garantiscono l’anonimato dell’utente, analizzano la sua domanda d’aiuto, danno informazioni sulle sostanze e dipendenze richieste, orientano verso i servizi pubblici e del privato sociale. Laddove si presenti la necessità di un sostegno immediato e/o una presa in carico di un determinato problema, l’operatore telefonico orienta l’utente ad una rete di collaboratori all’interno dei servizi pubblici e privati delle dipendenze dislocati sul territorio regionale